Connect with us

News

Conferenza Stampa Danilo Cataldi: “Mi sento titolare, lavoriamo per qualcosa di importante…”

Published

on

cataldi rinnovo lazio

Seconda conferenza stampa stagionale per la Lazio con Danilo Cataldi che risponde ai microfoni dei cronisti presenti ad Auronzo di Cadore

Tu sei abituato ad avere la valigia, spesso precario, lo scorso anno ti sei preso la titolarità, cosa è cambiato in te?

Fa parte del mestiere stare con la valigia di anno in anno. Il mio obiettivo è restare qui ed impormi. L’anno scorso grazie al mister ho cercato di sfruttare le mie occasioni. Mi sono diviso i compiti con Leiva e spero quest’anno andranno Meglio

Lazio più Italiana

Sicuramente è una cosa positiva ma mi piace una Lazio a prescindere da chi viene. Posso fare qualcosa di importate. L’anno scorso era l’anno zero, all’inizio abbiamo fatto tanta fatica ma negli ultimi 2 mesi dominavamo la partita a prescindere dal risultato. Spero che quest’anno faremo un grande campionato

Concorrenza nel reparto in passato( Biglia, Leiva…)

Diciamo questa cosa del ruolo, penso che è un ruolo preciso. Con Inzaghi anche ho giocato spesso davanti la difesa a prescindere dal mister. Una squadra come la Lazio deve avere concorrenza in tutti i ruoli. Con Leiva ci miglioravamo a vicenda, lui ha cercato di imparare da me e io rubavo da lui. Ben vengano giocatori nuovi che quest’anno dobbiamo fare qualcosa di importante.

Ti senti titolare?

Si, mi sento titolare ma ripeto, non è importante. Ho vissuto tanti anni di difficoltà. Ho giocato poco e degli spezzoni che difficilmente giocavi bene non avendo dialogo e ritmo con i compagni. Il mio obiettivo è di fare qualcosa di grande, si stanno mettendo le basi. Con Marcos Antonio gli darò una grande mano e proverò a parlarci per farlo integrare anche se non parlo brasiliano.

Cosa ti ha dato Sarri per questo ruolo?

Penso che nonostante non è che trovavo continuità, penso di essere stato un ragazzo umile mettendomi in discussione. Non riuscivo ad essere scelto perchè quello che serviva al momento alla Lazio non era nelle mie caratteristiche. Con Sarri, la richiesta è diversa e io in quello mi ci ritrovo di più. Grazie al mister e allo staff che mi aiutano a capire i posizionamenti con o senza palla. Ci riguardiamo anche per migliorare partita dopo partita che può dare qualche spunto in più.

Nazionale e obiettivi personali

Obiettivo personale è normale che chiunque giocatore voglia giocare tutte le partite, ma è molto relativo. Quando inizio il ritiro o la stagione penso a quello che dobbiamo fare e quello da raggiungere insieme. Ho tanti obiettivi che penso con la Lazio ma me li tengo per me. C’è una bella atmosfera in rosa che spero che possa continuare.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Hosting Aruba - Scopri di più



Continua la Lettura
Advertisement
Advertisement

Ultime notizie

Advertisement

Classifica