Connect with us

Primavera

Apoteosi a un passo

Published

on

primavera
Finale per il secondo anno consecutivo. La Lazio di Alberto Bollini ha battuto il Chievo per 3-1 ed è volata in finale delle Final Eight del Campionato Primavera. Un successo sofferto, che ha visto i gialloblu fare la partita e la Lazio partire in contropiede con lo scatenato Keità Balde Diao, tornato dalla squalifica insieme a Tounkara. Clivensi guidati da D’anna schierati con il 4-2-3-1 con Sowe unica punta.
PRIMO TEMPO – Inizia subito a ritmi altissimi il match: azione personale di Keità sulla quale non arriva per un soffio Antic, sul ribaltamento di fronte Cisotti sfiora il vantaggio con uno Strakosha impreciso nella presa. Arriva il 16′ e la Lazio passa in vantaggio: parte palla al piede dalla difesa il solito Keità che arrivato al limite dell’area di rigore serve il liberissimo Milos Antic che di destro trova l’angolino basso per l’1-0. La partita è bellissima e vive di continui ribaltamenti di fronte: Cisotti sfiora ancora il gol e un minuto più tardi un corner di Toskic si infrange sul palo. Finisce così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – La ripresa si riapre senza cambi e con Coulibaly che chiama subito al miracolo Strakosha. Passano pochi minuti e Da Silva colpisce il palo dalla distanza. Nel momento migliore della squadra di D’anna Vilkaitis di testa porta i suoi sul 2-0. La Lazio si rintana in area di rigore e non riparte più e Strakosha è costretto a fare gli straordinari su Da Silva per due volte ed Ekuban. A sei minuti dal termine Maccarone ha la peggio in uno scontro aereo con Tounkara e finisce in ambulanza. Chievo in 10 e tris della Lazio con Danilo Cataldi. Nel finale c’è spazio solo per il gol della bandiera di Marchionni dal dischetto, una piccola consolazione per i clivensi premiati dopo una buonissima prova. E’ finale per i ragazzi di Bollini, ancora una volta. Milan o Atalanta, una cosa però è certa: la Lazio c’è. E crederci è obbligatorio.

Lazionews24

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement