Veron: ” Penso sempre alla mia avventura alla Lazio”

A 20 anni dall’ultimo scudetto della Lazio, di una grandissima Lazio che ha messo in difficoltà ogni rosa, è intervenuto Juan Sebastian Veron ai microfoni di Radiosei

«Per me è stata la scelta giusta andare alla Lazio, quando mi hanno chiamato sono corso subito, perché conoscevo Mancini, Eriksson e Mihajlovic, e ho scelto di trasferirmi in biancoceleste. L’anno dello scudetto è stato meraviglioso, con momenti fantastici anche se pieni di alti e bassi, ma la squadra ha avuto una forza incredibile nel non mollare. La squadra meritava di vincere, e ha vinto con merito. C’era una grande società, una piazza che faceva almeno 50.000 tifosi ad ogni partita casalinga, e c’era una grande squadra, di qualità. Ringrazio tutti per quella stagione, è stato uno degli anni più belli della mia carriera, ho conosciuto tanti, da staff a compagni fantastici. Quel giorno abbiamo dovuto aspettare 50 minuti prima che finisse la gara di Perugia, è stato incredibile. Non passa giorno senza che io pensi alla mia avventura in biancoceleste».

Leggi anche:   L'appello di Djibril Cissé: " Voglio chiudere a 100 gol in Francia". Il francese cerca una squadra