Serie A, i medici propongono una modifica del protocollo per ricominciare

I medici delle squadre di Serie A hanno proposto al governo queste linee guida: niente ritiro o comunque ritiro meno stringente, due tamponi ogni quattro giorni e test sierologici ogni tre, quarantena obbligatoria solo per i giocatori contagiati e non estesa a tutta la squadra e conoscere entro 24-48 ore la data della ripresa del campionato.

La palla ora passa nuovamente alla politica alla quale spetterà il compito di decidere il da farsi ed a questo punto la data nella quale inizierà di nuovo il campionato.

Leggi anche:   Prima bianco, poi nero, poi bianco.... Spadafora il 13 Giugno riparte il campionato se...

Per la ripartenza della Serie A infatti mancano ancora delle garanzie che dovrebbero arrivare dal protocollo sanitario. Al momento non tutti i club sono d’accordo sulle regole contenute nel testo e ciò crea tensioni e confusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *