Bundesliga: porte aperte ai tifosi ed un calciatore contagiato da Covid19

La nostra nazione sta vivendo il momento più critico della storia degli ultimi anni, un virus che ha portato un’intera popolazione a rimanere a casa per evitare i contagi. In Europa sta accadendo lo stesso e alcuni paesi tra i quali Francia e Germania ci hanno dato degli incoscienti, appestati e derisi per come abbiamo affrontato l’emergenza prima del tracollo.

In Germania non sembrerebbe che le cose stiano andando diversamente ma l’incoscienza non ha mai limite. Se il governo ha dovuto chiudere la Serie A con alcune partite in precedenza giocate a porte chiuse, la Bundesliga va avanti con il suo normale svolgimento e accesso al pubblico negli stadi. Fin qui tutto normale? Il primo calciatore ufficiale nella serie maggiore di un campionato si trova proprio in Germania e lo comunica il suo club minimizzando che non è stato a contatto con i giocatori della squadra i quali faranno tutti il tampone per vedere se sono positivi o no.

Leggi anche:   David Silva in direzione Napoli? Una Fake news creata per testare il fomento dei social!

La squadra in questione è l’Hannover e che comunica tramite twitter il contagio di Hubers: “Il 23enne non ha avuto contatti con i suoi compagni di squadra, si presume che gli altri giocatori non siano stati infettati”.