Apollon Limassol Lazio: le pagelle

Una brutta figura quella della Lazio che perde malamente contro l’Apollon di Limassol,che con questo risultato conferma la qualificazione ma da seconda in classifica.
Lazio farcita di seconde linee che invece di mettere in difficoltà l’allenatore hanno solo confermato il perchè stiano constantemente in panchina.
Brutta figura contro una squadra nettamente inferiore,senza la voglia e senza la giusta concentrazione.
Detto questo l’ultima partita contro l’Eintracht risulterà inutile con le posizioni in classifica già decise.
Adesso voltare subito pagina e pensare subito alla partita di domenica a Verona contro il Chievo.
Vediamo le pagelle della Lazio:

PROTO SV: mai una parata ma due gol;incolpevole sui gol.

BASTOS 5: pessimo l’angolano che si conferma come il più scarso dei difensore nella rosa di Inzaghi.

LUIS FELIPE 4,5:male,molto male il brasiliano.Senza concentrazione e cattiveria.Sbaglia tutto il possibile.Un passo indietro per lui.

ACERBI 6,5: l’unico che ci mette l’anima e fa capire come entrare in campo anche quando la partita non vale tantissimo.

CATALDI 5: il capitano odierno non brilla li in mezzo al campo,non osando mai il passaggio in avanti ma giocando ripetutamente il pallone in dietro.

MURGIA 5: anche lui quasi invisibile,forse è quello già giustificato non avendo quasi mai giocato quest’anno e quindi senza ritmo partita.

BERISHA 5: anche lui non bene,poco lucido è un po sulle gambe.

DURMISI 5,5: lui qualcosa fa vedere,qualche affondo sulla fascia ma poco determinato in tutta la gara.

CACERES 4,5:il peggiore con LuisFelipe; forse capiamo il perché non giochi mai.

CORREA 6: spunti importanti e pause troppo lunghe.Non è stato di certo la sua migliore prestazione ma è l’unico a creare quei pochi pericoli in attacco.

CAICEDO 5: qualche buona sponda ma per il resto niente.La sua peggiore prestazione stagionale.

LULIC 6: almeno ci mette la cattiveria,ed è solo quella a fargli prendere la sufficienza.

ROSSI 5,5: sgomita in avanti il giocane attaccante laziale senza però essere pungente.
ARMINI SV.