Alessandro Matri lascia il calcio: ” Meglio non fare figuracce. Non ho più stimoli”

Alessandro Matri, ex biancoceleste con 31 presenze, 7 gol con la Lazio nel 2015-2016, 3 scudetti sulle spalle, ultima squadra il Brescia, ha deciso di lasciare il calcio giocato durante la pandemia del covid19.

Il giocatore ha annunciato il suo ritiro attraverso i microfoni di Sky:

“Mi mancherà la vita da calciatore, ma non voglio più sentirmi sopportato. Non avrei mai pensato di vincere tre scudetti, non posso certo lamentarmi della mia carriera. Posso dire di aver realizzato i miei sogni. Come sono arrivato a questa decisione? Dopo aver visto come sono andati i primi sei mesi con il Brescia. Successivamente sono venuti a mancare un po’ di stimoli e dal campo ho avuto risposte non positive. Non avevo più voglia di essere sopportato e non fa parte del mio carattere restare in una piazza dove non posso dare ciò che serve. Dopo che sono rimasto svincolato di richieste ne sono arrivate poche e non ero convinto di nessuna di queste. Ho preferito evitare figuracce. Mi mancherà la vita da calciatore, ma solo un’occasione importante poteva farmi ripartire”.

Leggi anche:   Atletico Madrid e Covid 19: il comunicato ufficiale del club. La Champions continua