Rosenborg-Lazio 0-2: ci pensa Djordjevic

La Lazio ritrova la vittoria in Europa: 2-0 al Rosenborg

L’Europa League continua a portare bene alla Lazio, che torna alla vittoria giocando una prova di grande carattere. I biancocelesti, infatti,  batto 2-0 il Rosenborg e salgono a quota 10 punti in classifica. La qualificazione al turno successivo è vicinissima e ora manca solo un punto per archiviare la pratica girone G.

6669b3e887d82c75fa7573a3fa748b81_169_l
Parte benissimo la Lazio che sfiora il gol al 5′ minuto con Kishna. L’olandese è, poi, ancora protagonista al 9′ minuto, quando pennella con un calcio d’angolo perfetto un assist per Djordjevic che di testa porta in vantaggio i biancocelesti.
Il primo rischio per i laziali arriva solo al 16′ con un cross di Helland, Berisha non esce e Hoedt è costretto ad allontanare in angolo.
Al 26′ minuto arriva anche il primo tiro di Morrison che viene bloccato facilmente da Hansen. Buona la gara dell’inglese, che ha fatto vedere alcune cose interessanti. Il raddoppio biancoceleste arriva al 29′ ancora con Djordjevic grazie ad un ottimo assist di Onazi. Poi due emozioni, una al 33′ con un gol annullato regolarmente a Hoedt, causa un millimetrico fuorigioco di Gentiletti; l’altra con Candreva che lanciato da solo davanti al portiere non riesce a siglare il 3-0. Finisce così il primo tempo, Lazio in vantaggio di due goal.

Leggi anche:   Stefano De Martino a radio Kiss Kiss: " Scudetto? Non ci nascondiamo dietro un dito"

215312195-86f0819d-e6e1-4b99-b33b-a037ceb1f505Nel secondo tempo esce Candreva e al suo posto entra Keita, che fa vedere subito di essere tornato in buona forma dopo l’infortunio. Al 50′ sfiora la tripletta Filip Djorjevic che al volo sfiora il pallone ma non riesce a concludere a rete. Kishna ancora protagonista con uno splendido passaggio. La Lazio domina e fa vedere buone cose soprattutto con l’olandese, che risulterà uno dei migliori in campo a fine gara. Poi fuori uno stanchissimo Djordjevic, dentro Matri, che ha subito l’occasione del 3-0, ma la spreca e non approfitta del regalo dei difensori del Rosenborg. I norvegesi si vedono molto poco, solo ogni tanto creano qualche azione degna di nota, ma la Lazio non corre mai troppi pericoli. Tutto facile, quindi, per i biancocesti che battono 2-0 il Rosenborg, giocando un gran partita, anche se l’avversario era nettamente inferiore sulla carta. Il risultato, infatti, poteva essere anche più rotondo. La squadra di Pioli si prepara così nel modo migliore al derby di domenica.
Non mancano però le note negative: il mancato rigore al primo tempo ai danni di Radu e l’espulsione di Keita, che nei secondi finali si fa espellere per un fallo di reazione evitabile.

Leggi anche:   Thomas Stakosha: " Sto meglio, il mio avvocato ha tutte le carte contro chi ha detto fake news"