Roberto De Cosmi: “Ho visto una grande prestazione di gruppo, Candreva è stato l’arma in più”

Grande vittoria in casa Lazio quella di ieri, 4 reti in un’unica soluzione, numeri che non si vedevano da qualche mese all’Olimpico. Roberto De Cosmi, responsabile del settore giovanile della S.s.Lazio, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel per discutere della vittoria dei biancocelesti sul Chievo, sottolineando che la Lazio, col giusto impegno, è una squadra che può dare tanto. Fondamentale il supporto dei tifosi biancocelesti che dovrebbe accorrere allo stadio per sostenere una squadra che “se lo merita”. La prossima domenica la squadra capitolina incontrerà l’Udinese di mister Colantuono; secondo De Cosmi, Pioli dovrebbe riproporre l’efficace centrocampo coperto da Milinkovic-Savic, Cataldi e Parolo. Queste le sue parole sul match di ieri:

Leggi anche:   Genoa Lazio, le pagelle

“Sicuramente Candreva è stato l’arma in più, ha messo lo zampino in tutte le segnature. È stato rapido e bravo ad anticipare il difensore. È stato scaltro a procurarselo perché il contatto, secondo me, c’è stato. La vedo più come un’ingenuità del difensore. Lulic? Ha ricoperto il ruolo di terzino già quando Radu si era infortunato, è un giocatore duttile che si adatta in diverse posizioni. È un valore aggiunto quando Pioli vuole cambiare l’assetto tattico. Ho visto una grande prestazione di gruppo che ha saputo riprendere una partita che non si era messa bene. Ad Udine ci sarà emergenza, ma ieri nel secondo tempo i ragazzi hanno dimostrato di sapersi sacrificare per la squadra e di avere un grande senso di appartenenza alla maglia. Onore e merito a questi ragazzi che hanno ottimizzato le loro qualità anche nei momenti difficili”.

Il pensiero di De Cosmi su Bisevac e Cataldi: “Ha dimostrato un grande senso di posizione e esperienza. È entrato in punta di piedi e sta dimostrando sul campo di essere un acquisto mirato e giusto. Catald si è assunto responsabilità importanti. Ricoprire il ruolo di Biglia non è semplice. Pioli gli ha dato le chiavi del centrocampo e lui l’ha ripagato con questa grande prestazione, oltre che con il gol. Milinkovic-Savic, Cataldi e Parolo è un centrocampo che riproporrei anche contro l’Udinese”.

Per quanto concerne la tifoseria: “Il tifo deve riempire lo stadio laziale, il popolo deve andare in massa e dare sostegno a una squadra che se lo merita. La Curva non sta vivendo un momento facile, ma è proprio in questi casi che bisogna stringersi tutti insieme”.