Connect with us
test2

News

PROBABILI FORMAZIONI 31^ GIORNATA

Avatar

Published

on

protocollo serie a covid

Crotone – Udinese
Crotone
(3-4-1-2): CORDAZ, DJIDJI, GOLEMIC, LUPERTO, PEREIRA P, MOLINA S, PETRICCIONE, RECA, MESSIAS, SIMY, OUNAS. A disp. Festa, Cuomo, Marrone, Magallan, Rispoli, Zanellato, Rojas, Eduardo Henrique, Cigarini, Vulic, Riviere, Di Carmine. All. Serse Cosmi.
Udinese (3-5-1-1): MUSSO, RODRIGO BECAO, NUYTINCK, SAMIR, MOLINA N, DE PAUL, ARSLAN, WALACE, STRYGER LARSEN, PEREYRA, LLORENTE. A disp. Scuffet, Gasparini, De Maio, Bonifazi, Zeegelaar, Ouwejan, Makengo, Okaka, Forestieri, Braaf, Nestorovski. All. Luca Gotti.
Sampdoria – Verona
Sampdoria
(4-4-2): AUDERO, BERESZYNSKI, YOSHIDA, COLLEY, AUGELLO, CANDREVA, ADRIEN SILVA, THORSBY, DAMSGAARD, QUAGLIARELLA, GABBIADINI. A disp. Letica, Ferrari A, Regini, Tonelli, Verre, Askildsen, Leris, Jankto, Ekdal, Ramirez, La Gumina, Keita B. All. Claudio Ranieri.
Verona (3-4-2-1): SILVESTRI, DAWIDOWICZ, CECCHERINI, DIMARCO, FARAONI, MIGUEL VELOSO, TAMEZE, LAZOVIC, BARAK, ZACCAGNI, LASAGNA. A disp. Berardi A, Gunter, Magnani, Ruegg, Udogie, Lovato, Bessa, Ilic, Sturaro, Kalinic, Salcedo E, Colley E. All. Ivan Jurić.
Sassuolo – Fiorentina
Sassuolo
(4-2-3-1): CONSIGLI, MULDUR, CHIRICHES, FERRARI G, KYRIAKOPOULOS, LOCATELLI, LOPEZ M, THAORE’ HJ, DJURICIC, BOGA, RASPADORI. A disp. Pegolo, Toljan, Marlon, Rogerio, Peluso, Obiang, Magnanelli, Bourabia, Haraslin, Oddei, Berardi, Defrel. All. Roberto De Zerbi.
Fiorentina (3-5-2): DRAGOWSKI, MARTINEZ QUARTA, PEZZELLA GER, MILENKOVIC, CACERES, BONAVENTURA, AMRABAT, CASTROVILLI, BIRAGHI, RIBERY, VLAHOVIC. A disp. Terracciano, Rosati, Venuti, Barreca, Olivera M, Malcuit, Callejon, Pulgar, Montiel, Eysseric, Borja Valero, Kouamè. All. Giuseppe Iachini.
Cagliari – Parma
Cagliari
(3-5-2): VICARIO, WALUKIEWICZ, GODIN, RUGANI, ZAPPA, MARIN, DUNCAN, NAINGGOLAN, NANDEZ, JOAO PEDRO, PAVOLETTI. A disp. Aresti, Ciocci, Calabresi, Klavan, Tripaldelli, Asamoah, Carboni, Lykogiannis, Pereiro, Simeone, Cerri. All. Leonardo Semplici.
Parma (4-3-3): SEPE, BUSI, OSORIO, BANI, VALENTI, KUCKA, BRUGMAN, KURTIC, MAN, PELLE’, GERVINHO. A disp. Colombi, Rinaldi, Bruno Alves, Laurini, Zagaritis, Pezzella Giu, Grassi, Sohm, Brunetta, Mihaila, Karamoh, Cornelius. All. Roberto D’Aversa.
Milan – Genoa
Milan
(4-2-3-1): DONNARUMMA G, KALULU, KJAER, TOMORI, HERNANDEZ T, KESSIE’, BENNACER, SAELEMAEKERS, CALHANOGLU, REBIC, LEAO. A disp. Tatarusanu, Donnarumma An, Dalot, Gabbia, Romagnoli, Castillejo, Meitè, Tonali, Diaz B, Krunic, Hauge, Mandzukic. All. Stefano Pioli.
Genoa (3-5-2): PERIN, GOLDANIGA, RADOVANOVIC, MASIELLO, BIRASCHI, STROOTMAN, BADELJ, ZAJC, GHIGLIONE, DESTRO, SCAMACCA. A disp. Marchetti, Paleari, Czyborra, Zapata C, Onguenè, Behrami, Rovella, Cassata, Melegoni, Shomurodov, Pandev, Pjaca. All. Davide Ballardini.
Atalanta – Juventus
Atalanta
(4-2-3-1): GOLLINI, TOLOI, PALOMINO, DJIMSITI, GOSENS, DE ROON, FREULER, MALINOVSKYI, PASALIC, MURIEL, ZAPATA D. A disp. Sportiello, Rossi F, Caldara, Ruggeri, Sutalo, Maehle, Miranchuk, Pessina, Kovalenko, Lammers, Ilicic. All. Giampiero Gasperini.
Juventus (4-4-2): SZCZESNY, DANILO, DE LIGT, BONUCCI, ALEX SANDRO, CUADRADO, BENTANCUR, ARTHUR, CHIESA, MORATA, CRISTIANO RONALDO. A disp. Buffon, Pinsoglio, Dragusin, Di Pardo, Frabotta, Demiral, Chiellini, Rabiot, Mckennie, Ramsey, Fagioli, Kulusevski, Dybala. All. Andrea Pirlo.
Bologna – Spezia
Bologna
(4-2-3-1): SKORUPSKI, TOMIYASU, SOUMAORO, DANILO LAR, DIJKS, SANVBERG, SCHOUTEN, ORSOLINI, SORIANO, PALACIO, BARROW. A disp. Ravaglia, Da Costa, Antov, Faragò, De Silvestri, Mbaye, Dominguenz, Poli, Juwara, Vignato, Sansone, Skov Olsen. All. Sinisa Mihajlovic.
Spezia (4-3-3): PROVEDEL, FERRER, ERLIC, ISMAJLI, MARCHIZZA, ESTEVEZ, RICCI M, MAGGIORE, GYASI, NZOLA, VERDE. A disp. Zoet, Vignali, Terzi, Chabot, Bastoni S, Leò Sena, Pobega, Saponara, Agudelo, Piccoli, Farias, Galabinov. All. Vincenzo Italiano.
Lazio – Benevento
Lazio
(3-5-2): REINA, MARUSIC, ACERBI, RADU, LAZZARI, MILINKOVIC-SAVIC, LEIVA, LUIS ALBERTO, LULIC, CORREA, IMMOBILE. A disp. Strakosha, Alia, Patric, Hoedt, Musacchio, Parolo, Escalante, Akpa Akpro, Fares, Cataldi, Pereira A, Muriqi. All. Simone Inzaghi.
Benevento (4-3-2-1): MONTIPO’, CALDIROLA, GLIK, BARBA, DEPAOLI, IONITA, SCHIATTARELLA, HETEMAJ, LETIZIA, CAPRARI, GAICH. A disp. Manfredini, Foulon, Pastina, Viola, Dabo, Tello, Improta, Di Serio, Iago Falque, Sau, Insigne R. All. Filippo Inzaghi.
Torino – Roma
Torino
(3-4-1-2): MILINKOVIC-SAVIC V, IZZO, LYANC, BREMER, SINGO, MANDRAGORA, RINCON, ANSALDI, VERDI, BELOTTI, SANABRIA. A disp. Ujkani, Vojvoda, Rodriguez R, Murru, Buongiorno, N’Koulou, Lukic, Gojak, Baselli, Linetty, Bonazzoli, Zaza. All. Davide Nicola.
Roma (3-4-2-1): PAU LOPEZ, MANCINI, CRISTANTE, IBANEZ, KARSDORP, VILLAR, VERETOUT, BRUNO PERES, PEDRO, MKHITARYAN, MAYORAL. A disp. Mirante, Fuzato, Santon, Reynolds, Calafiori, Juan Jesus, Fazio, Diawara, Pastore, Carles Perez, Dzeko. All. Paulo Fonseca.
Napoli – Inter
Napoli
(4-2-3-1): MERET, DI LORENZO, MANOLAS, KOULIBALY, MARIO RUI, RUIZ, DEMME, POLITANO, ZIELINSKI, INSIGNE, OSIMHEN. A disp. Contini, Hysaj, Rrahmani, Maksimovic, Lobotka, Elmas, Bakayoko, Mertens, Petagna, Cioffi. All. Gennaro Gattuso.
Inter (3-5-2): HANDANOVIC, SKRINIAR, DE VRIJ, BASTONI, HAKIMI, ERIKSEN, BROZOVIC, BARELLA, DARMIAN, LUKAKU, MARTINEZ L. A disp. Radu I, Padelli, D’Ambrosio, Young, Ranocchia, Perisic, Sensi, Vecino, Vidal, Gagliardini, Pinamonti, Sanchez. All. Antonio Conte.

Leggi anche:   Fiorentina-Lazio:Iachini in sala stampa: "Servirà una super prova per battere la Lazio"

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

News

Fiorentina-Lazio,Inzaghi in conferenza stampa: “Corsa Champions compromessa”

Alessio Battisti

Published

on

La Lazio perde al Franchi contro la Fiorentina per 2 a 0. A questo punto la Champions si allontana in maniera quasi definitiva. Al termine della gara mister Inzaghi, in conferenza stampa ha analizzato la gara.

LE PAROLE DI INZAGHI

Che partita è stata?
Nel primo tempo la squadra ha tenuto molto bene il campo, e ha fatto la partita. Di solito facciamo girare gli episodi dalla nostra parte, stavolta non ci siamo riusciti. Il secondo tempo è stato troppo nervoso, non si è quasi mai giocato e c’è poco da dire. 

Una Lazio poco cinica e stanca?
No, stanca no. Nel primo tempo alla squadra posso rimproverare solo il gol subito, dove dovevamo difendere meglio. Abbiamo creato, contro un’ottima squadra che si stava giocando la salvezza. Quindi il nostro rammarico è non aver concretizzato nel primo tempo. Nel secondo dovevamo essere più lucidi, una grande squadra probabilmente dovrebbe esserlo, nonostante i cambi e le barelle.  

Quanto si complica la corsa Champions?
Si complica di parecchio. Venivamo da un grande filotto che dovevamo continuare. Da Fiorentina a Fiorentina abbiamo fatto un percorso straordinario ottenendo 14 vittorie su 19. Abbiamo perso qualche punto all’inizio a causa degli impegni in Champions e delle problematiche per Covid. Comunque non dobbiamo rammaricarci, per il quinto anno consecutivo saremo ancora nelle coppe, quindi andiamo avanti a testa alta. La partita di oggi per noi aveva grandissima importanza. 

Leggi anche:   Pepe Reina a Lazio Style Channel, dal debutto al ruolo nella Lazio
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Lazio irriconoscibile, addio champions: le pagelle di Fiorentina Lazio

Felice Sorrentino

Published

on


Nel momento topico la Lazio non scende in campo a Firenze e perde malamente contro la squadra di Iachini, e con questo risultato da l'addio quasi sicuramente ad un posto champions.
Una Lazio che nel secondo tempo ha creato qualcosa, sopratutto con Correa che con la sua classica non cattiveria sotto porto sbaglia un gol facile.
Nel secondo tempo mai scesi in campo, regalando ad una squadra mediocre una vittoria arrivata facilmente.
Oggi tutti male, nessuno è stato all'altezza di una partita che per te era una finale per un posto champions.
Adesso la champions è un miraggio, unico obiettivo blindare il posto in Europa league.
Prossime partite mercoledi con il Parma e sabato il derby.

Vediamo insieme i voti della Lazio:

REINA 6: due tiri della Fiorentina e due gol dove lui è incolpevole

RADU 5: sbaglia il suo solito retropassaggio nel primo tempo che per poco non regala un contropiedi a Vlahovic, nel secondo tempo scompare.

ACERBI 5: possiamo dirlo senza problemi: quest’anno Acerbi non è stato il solito giocatore certezza. Anche oggi sbaglia una giocata e da il la al primo gol della Fiorentina. Nel secondo tempo non riesce a capire se è un difensore o meno.

MARUSIC 5,5: toglie un pallone a Vlahovic che senza il suo intervento andava in porta. Cala anche lui nel secondo tempo.

LEIVA 5,5: cerca di fare filtro ma la squadra non lo aiuta.

LUIS ALBERTO 5: un fantasma dal primo al novantesimo. Il problema è che deve giocare anche se non è al meglio perché in panchina non hai riserve all’altezza.

MILINKOVIC 5,5: è l’unico nel primo tempo che prova a fare qualcosa, si rompe il setto nasale a fine primo tempo e con coraggio rimane in campo tutta la partita. Ma nel secondo tempo anche lui scompare.

LAZZARI 5: aveva la febbre ma se sbaglia sempre i cross non è perché era febbricitante.

LULIC 5: in difficoltà fisica già nel primo tempo ma anche lui deve giocare per forza.

CORREA 4,5: due partite non fanno cambiare un anno che ha dimostrato che questo è un giocatore che non può essere titolare in una squadra da champions. Oggi sbaglia tutto.

IMMOBILE 5: primo tempo prende un palo forse in fuorigioco, nel secondo anche lui scompare.

Leggi anche:   DAZN Serie A 35a Giornata, Diretta Esclusiva | Palinsesto Telecronisti (Sky 209)

LUIS FELIPE 4: questo è il nostro difensore titolare? ho le mani nei capelli.

PEREIRA 4: mezz’ora di niente, anzi l’unico picco il suo doppio giallo.

CATALDI 5: tenta di fare qualcosa ma non punge.

MURIQI SV

AKPA SV


Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

La Lazio cade a Firenze, quarto posto (quasi) irraggiungibile

Avatar

Published

on

Allo stadio Artemio Franchi di Firenze va in scena Fiorentina-Lazio, uno scontro che può valere oro per entrambe le compagini. Per la Lazio lo scontro è fondamentale per quanto riguarda la corsa Champions mentre per la Fiorentina in ottica salvezza.

La fiorentina parte meglio e sfrutta gli spazi lasciati dai biancocelesti. Al 3′ Ribery crossa per Bonaventura solo in area, il centrocampista viola riesce solo a sfiorare la sfera da buona posizione. All’ottavo minuto di gioco Vlahovic viene servito solo nella trequarti laziale ma Marusic salva la Lazio con un intervento in scivolata decisivo. La lazio sfiora il gol al minuto 11: cross per Milinkovic che fa sponda per Correa, l’argentino dal limite dell’area piccola calcia forse troppo debolmente e trova una super risposta da parte di Dragowski. Il portiere viola sarà poi ancora protagonista con due ottimi interventi su Immobile e Milimkovic che però si trovavano in posizione di off-side. I viola continuano a sfruttare gli spazi concessi dalla retroguardia laziale e al 33′ trovano la via del gol. Acerbi sbaglia il rinvio, la Fiorentina recupera il pallone e Ribery serve Biraghi sul fondo, l’esterno viola trova con un rasoterra Vlahovic che realizza a porta vuota il più facile dei tap-in. Al 40′ Pulgar si fa deviare dalla retroguardia laziale un tiro dal limite che sembrava destinato in porta. Al 45′ qualche attimo di paura per uno scontro tra Milinkovic e Pulgar, il sergente rimane a terra con copiose perdite di sangue dal naso, fortunatamente tornerà in campo all’inizio della seconda frazione.

La seconda frazione si apre senza occasioni fino al 62′, Pezzella colpisce di testa sul calcio di punizione di Biraghi e va vicino al gol. Al 65′ la Fiorentina ha una grande occasione per il raddoppio, Vlahovic entra in area, Acerbi gli concede il sinistro e l’attaccante viola calcia da pochi passi trovando un’ottima risposta da parte di Reina. La Lazio spinge per la maggior parte della seconda frazione, la Fiorentina si chiude bene e sembra essere più determinata rispetto alla Lazio. All’ 86′ Vlahovic regala il raddoppio ai viola: calcio d’angolo di Pulgar e l’attaccante batte il portiere laziale con un colpo di testa, complice l’errore in marcatura di Luiz felipe. La Lazio prova ad accorciare le distanze nel recupero ma senza successo. Al 95′ Pereira viene espulso per doppia ammonizione.

Leggi anche:   FANTACALCIO – CONSIGLI PER LA 35° GIORNATA

Il tabellino di Fiorentina-Lazio

FIORENTINA-LAZIO 2-0

Marcatori: 33′, 89′ Vlahovic (F)

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti, Castrovilli (90′ Martinez Quarta), Pulgar, Bonaventura (73′ Amrabat), Biraghi; Ribery (85′ Kouame), Vlahovic.

A disp.: Terracciano, Rosati, Martinez Quarta, Malcuit, Barreca, Maxi Oliveira, Eysseric, Callejon, Kokorin, Montiel.

All.: Giuseppe Iachini

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu (75′ Akpa Akpro); Lazzari (63′ Luiz Felipe), Milinkovic, Leiva (63′ Cataldi), Luis Alberto (75′ Muriqi), Lulic (63′ Pereira); Correa, Immobile.

A disp.: Alia, Strakosha, Musacchio, Patric, Parolo.

All.: Simone Inzaghi

Arbitro: Fabio Maresca (sez. di Napoli)

Assistenti: Costanzo – Passeri

IV uomo: Ghersini

V.A.R.: Aureliano

A.V.A.R.: Di Vuolo

NOTE: Ammoniti: 5′ Venuti (F), 28′ Acerbi (L), 44′ Vlahovic (F), 58′ Pezzella (F), 60′ Leiva (L), 66′ Marusic (L), 74′ Luiz Felipe (L), 88′ Iachini (F), 90′ Cataldi (L), 90’+1 Caceres (F), 90’+6 Akpa Akpro (L)

Espulso: 90’+5 Pereira (L)

Recupero: 0′ pt, 6′ st

Serie A TIM 2020-2021 | 35ª giornata

Sabato 8 maggio 2021, ore 20:45

Stadio Artemio Franchi di Firenze

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: