Prandelli: “Lazio più forte tecnicamente. Occhio alle magie di Sneijder”

La sfida di Europa League di domani sera, in cui la Lazio sfiderà il Galatasaray in terra turca, è stato oggetto anche delle analisi di Cesare Prandelli ai microfoni di RadioSei, che conosce bene le insidie che potrebbero incontrare i biancocelesti, data la sua militanza sulla panchina turca nella stagione 2014-2015:

“In questa stagione hanno cambiato molto, ma restano una formazione altamente competitiva, guai a sottovalutarli. Giocare a Istanbul è sempre difficile, non c’è nulla da fare. Fuori casa sono meno aggressivi, mentre alla Turk Telekom Arena si trasformano, hanno un seguito molto importante. Proprio per questo serve sempre tanta personalità per ottenere dei buoni risultati su quel campo. Ma la Lazio è più forte tecnicamente, ha giocatori di qualità e bisogna solo capire come arriveranno all’appuntamento. Sarà importante rimanere concentrati e non concedere nulla. Ma se la Lazio gioca da Lazio, non c’è storia”.

Leggi anche:   Gravina: "Cosi riparte il calcio"

Poi sul tecnico biancoceleste Pioli ha aggiunto: “Lo conosco bene, ho una stima infinita e sono sicuro che preparerà la gara nel miglior modo possibile”. In conclusione, sui possibili giocatori chiave:  “Sneijder è sicuramente quello che può fare la differenza in qualsiasi momento. Hanno anche altri elementi d’esperienza con tante partite disputate in Europa. Penso invece che la Lazio debba giocare da squadra. Quest’anno in campionato ha faticato perché è mancato lo spirito giusto, la voglia di lottare tutti insieme. Il singolo non può contare mai più del gruppo”

Leggi anche:   La gufata di Marione alla Lazio e la speranza chiamata Friedkin