Pioli: “Soddisfatto, se lo meritano. Il loro gol concesso ingenuamente”

Finalmente una vittoria che ha il doppio sapore, il primo del ritorno al sorriso, il secondo per portare la Lazio agli ottavi di finale di Europa League, sperando di andare avanti il più possibile. Il gol del Galatasaray poteva essere un nuovo ritorno indietro e invece è arrivato questo terzo gol liberatorio. In conferenza stampa, Stefano Pioli ha analizzato la partita con soddisfazione.

Si può dire che la Lazio ha vinto meritatamente?

“Nel doppio confronto abbiamo giocato meglio di loro. Ieri lo avevo detto che avremmo sfruttato al meglio gli spazi che ci avrebbero concesso. Poi è vero che chi è entrato dalla panchina ha fatto bene e ha contribuito alla vittoria. Serata quasi perfetta se non fosse per il gol concesso con troppa ingenuità”.

Leggi anche:   Massimo Cellino al CdS: " Sono l'unico che fa tacere Lotito"

Cosa ha pensato alla fine della partita e c’è qualcosa che rimprovera alla squadra?

“Dovevamo stare più attenti, non si possono prendere gol dopo 10 secondi che lo avevamo fatto. È stata l’unica situazione sbagliata. Quello che ho pensato è che ci siamo meritati questa vittoria. Come mi prendo gli elogi, mi prendo anche le critiche. Abbiamo eliminato un avversario non facile da battere. Non basterà arrivare agli ottavi per dire che abbiamo fatto il nostro dovere, dobbiamo fare molto di più”.

Leggi anche:   AIC, Tommasi evidenzia l'ennesimo problema: Gli orari di gioco

Differenza tra Europa League e Campionato?

“La nostra motivazione era quella di ripetere la stagione passata. Molto dipende dalle strategie di gioco. In campionato fatichiamo di più perché le squadre si difendono molto. A volte non riusciamo a concretizzare, ci manca l’ultimo passaggio”.

Si può considerare la partita della svolta? Ti piacerebbe ritrovare il Bayer?

Leggi anche:   Thomas Stakosha: " Sto meglio, il mio avvocato ha tutte le carte contro chi ha detto fake news"

“Sicuramente vincere dà fiducia e sapevamo che per noi era un passaggio fondamentale. Noi dobbiamo essere convinti di andare avanti. Sono avversari tutti temibili e quindi non sarà assolutamente facile. Spero solo di non incontrare le italiane. Comunque vada sarà un sorteggio difficile, ma anche chi ci incontrerà non sarà contento di averci pescato”