Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Lazio Primavera: una sconfitta che fa soffrire

Non è iniziata bene la stagione per i giovani biancocelesti. La vittoria contro la Ternana aveva dato speranza agli uomini di Inzaghi che però nella giornata di oggi ritornano alla sconfitta per 2-1 contro la Roma.
Iniziano bene i giallorossi al 27′ con Tumminello che porta quest’ultimi in vantaggio. Poi al 47′ Manoni riaccende la speranza per i biancoazzurri pareggiando la partita. Speranza che dura solo sei minuti quando Marchizza riporta in vantaggio la Roma. Partita che finisce 2-1 con il rimpianto per i biancocelesti di aver impostato male la partita dopo il pareggio.

Ecco le parole dell’allenatore laziale Simone Inzaghi: “È stato un buon derby, penso che i ragazzi abbiano fatto il massimo nonostante le assenze. Poi a volte per vincere queste partite serve anche un pizzico di fortuna. Non perdevamo da 4 anni. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto e poi vorrei rivedere l’episodio del rigore, Germoni mi ha detto che il fallo era fuori area. Spero di recuperare un po’ di uomini, al di là di tutto sono contento per come si sono comportati i giocatori. Sapevamo che potevamo incontrare delle difficoltà: contro due corazzate del calibro di Torino e Roma abbiamo perso 2-1 a testimonianza che ce la siamo giocata. E in tutte e due le occasioni non meritavamo di perdere.”

Infine, anche l’allenatore della Roma Alberto De Rossi è intervenuto a parlare della partita: “Affrontiamo il derby non solo dal punto di vista emotivo, per noi come settore giovanile è un modo per capire se stiamo lavorando bene. Inzaghi? Ci incontriamo sempre molto volentieri, lavoriamo con quello che ci viene messo a disposizione. Poi si fanno delle valutazioni per migliorare il campionato Primavera”. L’allenatore giallorosso ha poi giustificato le due sconfitte consecutive con gli impegni in Youth League: “Stress, si sono accumulate partite dopo partite. Quindi più che dal punto di vista fisico siamo stanchi dal punti di vista mentale. Sadiq e Di Livio? Speriamo per loro che possano far parte della prima squadra, vuol dire che stiamo facendo bene nel nostro valore”.