Lazio-Dnipro, le dichiarazioni post gara dei calciatori biancocelesti e… Douglas!

Lazio-Dnipro: le dichiarazioni del post gara

Alcuni calciatori della Lazio sono intervenuti nella mixed zone per commentare la vittoria contro il Dnipro, che ha certificato la vittoria del girone G dell’Europa League da parte della formazione biancoceleste.

Il primo a parlare è stato Miroslav Klose. Il Panzer è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole: “Per me era molto importante l’atteggiamento. Oggi non potevamo sbagliare, abbiamo giocato bene, anche dal punto di vista della corsa“. Il tedesco ha disputato un ottimo match nell’inedito ruolo di seconda punta alle spalle di Alessandro Matri. “Abbiamo cambiato qualcosa. Io posso giocare anche da 10. Solo che le distanze sono un po’ più lunghe e devo aiutare di più in fase difensiva. La compattezza è la cosa più importante in questo momento. Io preferisco giocare così, abbiamo più giocatori in area: non c’è solo un calciatore ad attaccare il primo palo. Avevamo tanti giocatori in area, questo è il calcio.” E alla domanda sulla differenza di rendimento della squadra tra campionato ed Europa League, Klose risponde. “Il campionato è più importante, sappiamo che giochiamo ogni 3 giorni, abbiamo bisogno di tutti i giocatori. Ogni tanto perdiamo qualcuno. Io credo molto nel mister e nei compagni. Sicuramente usciremo tutti insieme perché stiamo lavorando nel molto bene e recupereremo tanti punti anche in campionato“. Il centravanti di Opole tratta infine il difficile argomento del gol, che non trova da un po’. “Sicuramente manca, per un attaccante è sempre bene segnare. Adesso mi sento bene, non ho più dolore”. Lo stesso Miro Klose è stato intercettato anche nella zona mista, dove ha ribadito: “In Europa League siamo andati sempre bene. Dobbiamo migliorare in campionato. Siamo sulla buona strada ma nella prossime gare speriamo anche di avere un po’ di fortuna. Se si lavora con questa voglia usciremo da questa situazione. Le due punte? Anche al Bayern ho giocato dietro il primo attaccante. Mi piace ma se la palla arriva fuori area a quel punto sono troppo lontano dalla porta. Se abbiamo gamba possiamo anche fare pressing, ma dobbiamo migliorare nel possesso palla e nel farci trovare liberi“.

Leggi anche:   Il famoso giornalista elogia il Lotito

Compagno di reparto di Klose nella serata europea, Alessandro Matri sottolinea l’importanza del successo sul Dnipro, rimandando nel contempo a domenica la controprova della fine della crisi della squadra biancoceleste: “Questa di oggi è una vittoria importante, perché veniamo da un periodo non positivo, vincere aiuta a vincere: spero sia di buon auspicio questa vittoria. Oggi primo passo importante per la preparazione della trasferta di Empoli. Fuori dal tunnel? L’ho detto: questo è un primo passo, la riprova la avremo nel match di domenica. In questi giorni abbiamo parlato dei nostri problemi; l’importante è scendere in campo con l’atteggiamento giusto come fatto stasera, giocare per la vittoria tutti uniti e compatti. Il risultato è importante, sappiamo che se giochiamo così è più facile che arrivino risultati positivi“.

Leggi anche:   Ennesimo attacco della Gazzetta dello Sport. Un giornale infantile si attacca ai rigori

Dopo aver affondato il Rosenborg con una doppietta, anche questa sera il suo nome è finito nel tabellino dei marcatori con la rete della tranquillità. Filip Djordjevic, autore della terza rete consecutiva in Europa, è convinto che questo risultato darà linfa alla squadra in vista del proseguo del campionato: “Questa vittoria ci dà morale anche in ottica campionato, giocando in questo modo penso che siamo sulla giusta via per tornare quelli di sempre. Facciamo meglio in Europa forse perchè gli avversari conoscono meno bene il nostro gioco rispetto alla Serie A. Ritiro fa bene? E’ bello vedere anche la famiglia e gli amici“. E sull’obiettivo stagionale dei biancocelesti: “Il campionato resta l’obiettivo principale perchè vogliamo tornare a giocare in Europa anche nella prossima stagione, anche se l’Europa League a poco a poco potrebbe diventare anch’esso un obiettivo molto importante. Vedremo quale avversario ci capiterà nei sedicesimi di finale“.

Leggi anche:   L'appello di Djibril Cissé: " Voglio chiudere a 100 gol in Francia". Il francese cerca una squadra

Non solo laziali. Nella zona mista è intervenuto anche il difensore del Dnipro Douglas, accostato alla Lazio per il prossimo mercato di riparazione che riaprirà i battenti il prossimo 2 gennaio. “Se mi piacerebbe venire in Italia? Sì, assolutamente.La Lazio a gennaio? Non lo so, vediamo (ride, ndr.). Tutto può essere“. Dopo le dichiarazioni di Tare nel prepartita sul suo apprezzamento per il difensore brasiliano, arrivano dunque le parole dello stesso difensore che conferma la volontà di trasferirsi alla Lazio. Non resta che attendere poco più di un mese per seguire sviluppi di questo flirt di mercato.