Lazio-Bayern Leverkusen: niente scuse

Tre a zero, niente cuore, poca grinta e una valanga di errori. Queste cose hanno caratterizzato la partita che ha visto tutti colpevoli. D’altronde meglio così, almeno si eviteranno altre figuracce. Di seguito i voti.

Berisha 5: ma come si fa a non uscire sul primo gol? Anche sul secondo poteva fare meglio. Non il peggiore ma prova negativa.

De Vrij 5,5: quell’errore era molto evitabile, uno come lui non può permettersi di sbagliare una palla del genere. Per il resto perfetto come sempre, ma l’errore conta tanto nella sua prestazione.

Radu 5: non il peggiore in difesa, ma non c’è mai, non è uno che ti da garanzie, va venduto al più presto.

Mauricio 4: uno scandalo, non può giocare a pallone uno che prende solo le gambe, veramente inadatto a questo gioco.

Basta 5,5: buon primo tempo, poi nel secondo crolla anche lui, non corre e più e non lotta con gli avversari. Sicuramente uno dei pochi salvabili.

Lulic 4: il primo anno alla Lazio giocò molto bene, il secondo discretamente, poi il vuoto. Se non fosse per quel gol, forse oggi non sarebbe in squadra. Tanta corsa e zero tecnica. Piedi peggio di quelli di Onazi. L’unico ruolo che interpreta senza grosse preoccupazioni è quello di terzino sinistro, dove servirebbe una grossa mano.

Onazi 5: primo tempo irriconoscibile, il migliore forse, lotta su ogni pallone ed è l’unico che vince i contrasti. Malissimo nel secondo tempo, ma si sapeva che in fase di attacco non può dare una minima garanzia.

Parolo 5,5: si vede poco, fa il suo compito ma non crea nulla d’importante. Comunque anche lui salvabile.

Candreva 5: male, sbaglia parecchie giocate, non è la sua partita. Deve capire bene come funziona il calcio europeo.

Anderson 4: non corre, sta fermo e non dà aiuto. Se non vuole giocare allora se ne stesse a casa.

Keita 6: l’unico che dà una mano e tutto il cuore in un ruolo non suo. Il migliore in campo.

Kishna 6: entra e fa il possibile, stessa cosa per Morrison e Gentiletti.

Pioli 4: tanta stima per il mister, ma le partite importanti le sbaglia sempre. Quando perdi uno a zero devi mettere qualità e Onazi non la rappresenta minimamente. Cambi fatti troppo tardi e tattica completamente sbagliata. Ha provato a fare la partita e ha preso tre gol. In queste partita serve semplicemente fare catenaccio senza esagerare.

Adesso c’è l’Europa League, competizione inutile dove regna la mafia Platinì, che già contro il Leverkusen ha pilotato i due arbitri. Le sensazioni sono negative, per addrizzare la stagione ci vorrà un miracolo, non pensiate che lo faccia Lotito perché di sicuro ci rimarrete male.

Seguici sui nostri canali e clicca Like
0

Sei soddisfatto del nostro lavoro? Condividici sui social per informare i tuoi amici!