fbpx

Kozak chiede chiarezza :” Lazio, fammi sentire importante sennò me ne vado “

KOZAK
Un canto, sempre più Libor: “Non so che ne sarà di me, ma voglio giocare con continuità. Il mio cellulare è sempre acceso”. Squillerà presto, lo avevamo anticipato: contatti frenetici sull’asse Roma-Udine, si lavora a uno scambio con Candreva, la trattativa è parecchio avanzata. E Kozak incrocia le dita: “Ho un contratto di altri due anni, ma non posso più avere appena 5 presenze in campionato. Voglio essere importante per la squadra in cui gioco. Alla Lazio lo sono solo a tratti, allora preferisco giocare in un club più piccolo”.

Stavolta Lotito è quasi convinto, ma il centravanti ceco non ci crede ancora: “Suppongo che inizierò comunque la preparazione con la Lazio, a meno che non si risolva prima la situazione. C’è in programma un incontro a i primi di luglio. A oggi penso solo alla Supercoppa italiana, sperando di essere in campo a giocarla. Petkovic è sempre stato schietto con me”. Ma anche con la società: Kozak può partire, l’Udinese lo aspetta. 

CITTACELESTE