Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Infermeria: Marchetti rischia la lesione muscolare, potrebbe tornare nel 2016

Non solo Kishna, che come vi abbiamo detto, dovrà operarsi a breve, ma anche Federico MarchettiDusan BastaKeita Balde e Senad Lulic sono fermi ai box. Più che una squadra la Lazio sembra ormai un lazzaretto, per quanti giocatori si sono infortunati nelle ultime settimane. Marchetti nell’esultare ieri sera al goal di Matri si è fatto male ed è stato costretto a lasciare il campo, Basta è ancora non al meglio della condizione. Il medico sociale biancoceleste, Stefano Salvatori, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 per il consueto punto della situazione sull’infermeria.

Queste le sue parole sul portiere biancoceleste: “Marchetti ha avuto un infortunio muscolare, si sospetta una lesione fra il primo e il secondo grado del bicipite femorale della coscia sinistra. Approfondiremo la gravità della lesione attraverso ulteriori controlli. E’ probabile che non ci sarà contro l’Udinese e l’Inter, vedremo poi quali saranno i tempi di recupero. Per quel che riguarda la gara di ieri non abbiamo problematiche importanti, tutti coloro che hanno giocato potranno farlo giovedì. Però bisognerà attendere fra oggi e domani per vedere se ci sono problematiche ancora nascoste.

Poi su Basta: “Dusan Basta oggi ha iniziato del lavoro atletico in palestra le percentuali che lui sia pronto contro l’Udinese non sono molto alte. Per domenica però non ci dovrebbe essere difficoltà.

Infine su tutti gli altri: “Lulic sta proseguendo questo trattamento dopo aver subito l’intervento. Possiamo ufficializzare che Kishna si sottoporrà a un intervento chirurgico ad Utrecht venerdì. Dopo la procedura potremo sapere i tempi di recupero, ma dovrebbero essere rapidi.  Per quel che riguarda Keita non c’è una patologia di particolare rilevanza, però il giocatore sentiva dolore al ginocchio e quindi non ha svolto le più comuni attività atletiche. Non era logico portarlo in panchina ieri, però a livello di patologia non c’è stato nulla di rilevante”