Europei U21, Saul fa fuori l’Italia

 

L’avventura dell’Italia termina in semifinale sotto i colpi di Saul, autore della tripletta nel 3-1 con cui gli iberici hanno avuto la meglio sugli azzurri.

L’Italia ha iniziato bene, ha messo in difficoltà gli avversari dando per larga tratta del match la sensazione di poterla portare a casa. Di fatto la partita è stata molto equilibrata, almeno fino all’espulsione di Gagliardini, con la superiorità numerica poi le cose sono cambiate le “Furie Rosse” hanno preso il sopravvento.

Troppo alta la forbice tra le due squadre, troppo pesanti le assenze di Conti e Berardi, assenti per squalifica.

Alla resa dei conti comunque la Spagna ha meritato, sono stati i più forti sia a livello tecnico che atletico e non è un caso che la rete del 3-1 sia stata confezionata da due giocatori (Saul e Asensio) che a 21 anni hanno già giocato la finale di Champions. In partite così importanti l’esperienza conta parecchio.

L’Italia torna a casa quindi. Con la consapevolezza di avere tra le mani un gruppo importante che negli anni successivi potrà regalare grandi soddisfazioni.

Donnarumma, Caldara, Rugani, Conti, Berardi, Bernardeschi, Gagliardini, Benassi, Pellegrini e tanti altri. Ricordiamoci di questi nomi, perchè il futuro è tutto dalla loro parte.