Calcio europeo: Top e Flop

Top & Flop delle squadre Europee

Rieccoci ad un nuovo appuntamento della rubrica “Top & Flop”, stavolta per parlare di calcio internazionale. Di seguito ecco le cinque squadre che stanno facendo grandi cose e quelle che stanno deludendo alla grande.

Top 5

5)Arsenal: gli uomini di Wenger stanno in vetta alla classifica insieme ai rivali del Manchester City. Una squadra che sogna da ormai molti anni di rivincere il campionato inglese, ma non ha mai trovato il piglio giusto per ottenere il massimo. Adesso può sognare nonostante le critiche ricevuto ad inizio stagione. Una squadra di alto livello con una punta ritrovata, Giroud, che sta smentendo le voci iniziali contro di lui. Sognare non costa niente, ma l’Arsenal quest’anno non vuole illudersi ma vincere ciò che gli spetta.

4) Borussia Dormunt: l’anno scorso la squadra di Klopp fece un campionato disastroso. Con Thomas Tuchel le cose sono cambiate, forse l’era del “normal one” doveva concludersi e chi l’ha sostituito sta ripercorrendo ciò che Klopp aveva fatto i primi anni. Un secondo posto che vale come un primo, visto che il Bayern Monaco è oltre l’irraggiungibile. Se vincere il campionato è impossibile, vincere l’Europa League è assolutamente possibile. Con Reus e Abumeyang il Borussia Dormunt può puntare senza problemi alla vittoria in Europa.

3)Leicester City: terzi in classifica, con il miracolo di Ranieri che sta portando tantissimo entusiasmo nella cittadina inglese. Ogni giocatore è indispensabile ed ogni sogno può diventare reale. Molto probabilmente ci sarà un calo, ma intanto noi appassionati delle belle storie, godiamoci il momento.

2) Barcellona: doveva essere un anno no, quello della disfatta, invece ora i blugrana sono primi in classifica a +3 punti dal Real Madrid, con la possibilità sabato di andare a +6. Quando si è rotto Messi sembrava finita, poi il fenomeno assoluto della situazione lo ha fatto un certo Neymar che sta regalando solo spettacolo. Ora torna anche Messi. Siamo sicuro che il Barcellona non arrivi di nuovo in finale di Champions?

1) Bayern Monaco: il triplete lo vedono già vicino. I problemi che avevano l’anno scorso con infortuni non li hanno più. Robben, Ribery e Lewandosky. Tre nomi che dicono tutto, poi se vogliamo guardare il centrocampo, la di festa ed il portiere già gli consegnamo tutti i trofei. Squadra di fenomeni allenata da un numero uno che davvero può sognare in grande.

Flop 5

5) Manchester United: era iniziata bene la stagione della squadra di Van Gaal. Il problema sono i pochi gol fatti, da una parte un lato positivo visto il netto miglioramento della coppia centrale Jones-Rojo che l’anno scorso non dava sicurezze. Anche Martial pagato troppo, sta comunque facendo numero importanti. Da una squadra così, però, ti aspetti come minimo il secondo posto, invece si trova alla quarta posizione con un buon organico. Deve iniziare a darsi qualche colpa Van Gaal?

4) Liverpool: stagione deludente fino ad ora, sicuramente Klopp sta risollevando l’ambiente con una società, però, che deve essere sempre imboccata. Troppi soldi spesi per giocatori discreti che alla fine non ti fanno fare il salto di qualità, Benteke l’esempio più noto.
In ogni caso si spera davvero che con Klopp arrivi la svolta definitiva.

3) Real Madrid: non per la classifica, ma per il rapporto troppo distaccato tra giocatori ed allenatore, che si è dimostrato incapace di stabilire una relazione con loro. Questo pesa tantissimo e il Real in questo modo potrebbe cadere in tranelli pericolosi.

2) Siviglia: in leggera crescita dopo la vittoria contro il Real Madrid, ma fino ad ora un disastro. Emery sta facendo del suo meglio ma la squadra ha tanti nuovi elementi ed è difficile individuare quelli giusti. Serve una svegliata per ritornare ai livelli eccezionali dello scorso anno.

1) Chelsea: una storia che prima o poi porrà fine al ciclo di Mourinho nella squadra londinese. Tutti i giocatori e lo staff sono contro di lui, la società vuole aspettare ma i risultati non cambiano, sempre pessimi. Ora serve solo capire quale sarà la soluzione, in attesa di rivedere il grande Chelsea.

Arrivederci alla prossima “Top & Flop”.