fbpx

Bilancio Lazio, ancora caos: spesi 7milioni per dei servizi forniti dallo stesso Lotito

Nuova bomba in casa Lazio, stavolta riguardante il bilancio della società capitolina. A lanciare l’accusa è il sito Calcioefinanza.it che sottolinea come le attività di manutenzione, servizi come per esempio la mensa siano costati 7.13 milioni ai biancocelesti andando a coprire il 41.2% del totale degli oneri dei servizi esterni. Il 30% delle spese per la promozione del gruppo Lazio arrivano dalla Salernitana, nello specifico 4.61 milioni di euro.
La Roma Union Security ha incassato 630mila euro per i costi di vigilanza, più debito da 0.32mln; la manutenzione di Formello è costata 1.48mln di euro staccati alla Gasoltermica Laurentina che ha ottenuto anche un anticipo di 120mila euro e pesa con un debito di 0.07mln. La Omnia Sevice garantisce cibo in mensa ai dipendenti del club in cambio di 1.05mln di euro; più 0.73 di debiti.
Poi ci sono le società di assistenza, come la Linda che per 0.54mln si occupa di “sistemi informatici, processi organizzativi e logistici aziendali e magazzino area tecnica”. La Snam Lazio Sud per 390mila euro garantisce non meglio specificati “servizi di assistenza gestionale” e la Bona Dea, per 0.2 milioni di euro e debito di 0.03mln, si occupa dell’amministrazione del personale in casa biancoceleste.

È importante capire come Lotito agisca in maniera differente della maggior parte dei club italiani con i propri azionisti. Lo stesso gruppo nel bilancio sottolinea che “tali transazioni sono state perfezionate nel rispetto della correttezza sostanziale e procedurale ed a normali condizioni di mercato”. Lotito, insomma, lascia che siano società ben conosciute a occuparsi degli affari della Lazio per mantenere tutto sotto controllo; in cambio il patron ha imposto l’austerità ai suoi amministratori: la società non prevede nessun rimborso per i membri che si trovano in consiglio di gestione e in consiglio di sorveglianza. Presidente compreso.

Forse è ora di smettere di dire che Lotito non faccia i propri interessi.