Since1900 è un sito gestito da utenti che si autofinanziano. Con le nuove leggi, rischiamo di chiudere. Aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 euro

Biglietteria, bus Sharing e Abbonamenti con 9 gare convenienti: le parole di Canigiani

Il responsabile del marketing biancoceleste, Canigiani, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel per parlare dei biglietti di Lazio-Juventus, il servizio bus Sharing, gli abbonamenti e delle gare casalinghe in promozione.

“Riparte oggi la campagna abbonamenti per il girone di ritorno: parliamo di nove partite di cui due sono i big match quali il derby ed il confronto con la Juventus, che è la prossima sfida casalinga di campionato. La vendita è partita con tante promozioni e facilitazioni, esattamente nello stile degli ultimi dieci anni.

Per sottoscrivere tali abbonamenti a prezzo ridotto, quali quelli per donne, Under-16, Over-65 ed Aquilotto Under-14, è necessario recarsi nei Lazio Style 1900 Official Store: i nove titoli di accesso verranno caricati direttamente sulla carta Millenovecento: chi non ne fosse in possesso può sottoscriverla in tempo reale al momento dell’acquisto.

I prezzi per la Juventus sono già stati resi noti per consentire ai tifosi di poter avere un parametro circa l’abbonamento, la vendita partirà dalle ore 12:00 di mercoledì 16 gennaio. Per esempio, un abbonamento donna costa €90 per i Distinti, mentre per il solo tagliando per la gara con la Juventus la spesa ammonterebbe ad €45: una cifra simile è ipotizzabile anche per il derby. Ecco che si ha grande convenienza ad sottoscrivere l’abbonamento. Stesso discorso per la tessera a prezzo intero a €130: con €90 da spendere per le gare contro Juventus e Roma, le altre sette partite costerebbero solo €40 in totale.

Altre agevolazioni derivano dagli abbonamenti: si ha la certezza per il posto, si avrebbe la prelazione per il prossimo anno così come per i tagliandi delle partite europee, sia in casa sia in trasferta. Sono presenti dei vantaggi che ad oggi, magari, non sono percepibili ma che potranno risultare tali in futuro, come capitato anche in occasione delle finali di Coppa Italia disputate nelle ultime stagioni.

Con il servizio Bus Insieme arriveremo fino a fine stagione, stiamo raccogliendo numerose informazioni in merito: il tutto verrà modulato nel tempo in base ai risultati, al numero di adesione ed alle aree in cui ci rendiamo contro che c’è maggiore richiesta. L’obiettivo è di allargare il bus sharing e portarlo anche fuori dal GRA, chissà magari fino in provincia. È capitato di parlarne anche con altri colleghi, anche se Roma ha una serie di problematiche legate al raggiungimento dello stadio che differiscono da altre città. Alcune di esse, infatti, sono molto più piccole; altre invece, come Milano, si sono dotate di una comoda fermata a ridosso dello stadio. Non è un caso che il dato relativo ai tifosi presenti al Mezza sia cresciuto esponenzialmente sia per l’Inter che per il Milan, a prescindere dai risultati sportivi. Si raggiunge l’impianto sportivo e si torna a casa più o meno nello stesso lasso di tempo, si spende poco e non si deve cercare parcheggio. Nelle Capitale, invece, abbiamo diverse difficoltà da questo punto di vista.

Analizzeremo con il tempo i dati relativi ai fruitori del bus sharing: cercheremo di capire chi utilizza questo servizio con quanta frequenza si reca solitamente allo stadio e raccogliere ulteriori dati. Al momento, come detto, stiamo analizzando le aree di interesse per sapere da dove parte il maggior numero di tifosi e da dove quest’ultimi vorrebbero partire. Chissà che in futuro il biglietto o l’abbonamento non possa essere abbinato con il servizio Bus Insieme”.

Seguici sui nostri canali e clicca Like
0

Sei soddisfatto del nostro lavoro? Condividici sui social per informare i tuoi amici!