Accadde Oggi: Juventus K.O. in Coppa Italia, Floccari regala la semifinale alla Lazio

Sono passati solo tre anni da quella splendida notte del 29 gennaio 2013, ma sembra ormai un’eternità visto la situazione non propriamente positiva in cui si trova ora la nostra Lazio. Dicevamo sono passati solo tre anni da un giorno che probabilmente il popolo laziale non scorderà molto facilmente, infatti in quel martedì di gennaio, la squadra biancoceleste non vinse solo contro la super Juventus di Antonio Conte ma regalò ai propri supporters anche una storica finale contro i rivali della Roma. Finale che poi come tutti sappiamo sarà decisa al minuto ’71 da Senad Lulic.

Ma ora per la nostra rubrica storica ripercorriamo la notte di quella semifinale entrata nella storia della Lazio. Dopo l’1-1 della andata in quel di Torino la squadra biancoceleste e quella bianconera si giocarono la qualificazione alla finale allo stadio Olimpico. L’allenatore della Lazio, all’epoca Vladimir Petkovic, schierò come unica punta Miroslav Klose e alle sue spalle Stefano Mauri e confermò in blocco i titolari negli altri reparti. Mentre Antonio Conte optò per una formazione rimaneggiata, senza schierare Pirlo, Marchisio e Pogba a centrocampo e con in attacco il duo Vucinic-Giovinco. La Lazio cominciò in modo lento, poiché le bastava uno 0-0 dopo il risultato dell’andata, mentre la Juventus cercò fin dai primi istanti il vantaggio. I bianconeri protestarono fin da subito per un contatto in aria tra Vucinic e Marchetti, che in uscita bassa anticipò il montenegrino. Banti sicuro del non contatto però lasciò proseguire. Poi ci provò Giovinco su punizione, sempre per la Juventus, ma la sua mira fu imprecisa. Ancora occasione per Juve al 24′, mentre la Lazio rimase chiusa in difesa. Isla mise in mezzo un lazio-juventuscross sul quale Govinco non arrivò per un soffio. I biancocelesti continuarono ad erigere un muro sul quale i bianconeri sbatterono ogni volta. Poi la Lazio si spinse in avanti e ci fu subito una palla per Klose, che però venne steso in aria da Isla, ma Banti anche qui decise di lasciar proseguire. Ci provò anche Hernanes ma il suo tiro finì alto sopra la traversa. Sul finire del primo tempo ancora Juventus in avanti, con Vucinic prima e Giovinco poi, ma le occasioni non si tramutarono in goal. Così il primo tempo si chiuse sullo 0-0.

Nella ripresa i bianconeri cercarono ancora il vantaggio, ma come accade spesso nel calcio, furono puniti alla prima occasione utile dai biancocelesti. Infatti al 52′ Ledesma lanciò in aria Gonzalez, lasciato solo dalla difesa juventina, che comodamente insaccò di testa in fondo alla rete. 1-0 per la Lazio. La Juventus allora si gettò in avanti disperatamente alla ricerca del pareggio, ma non trovò la via della rete. Giovinco continuò a protestare per due contatti dubbi in area di rigore, ma Banti non fu della stessa idea. Poi si fece male Hernanes costretto ad uscire in barella dopo un bruttissimo scontro con Vidal e al suo posto entrò Lulic. La Lazio continuò a non dare spazi alla Juventus e allora conte decise di cambiare, inserendo in campo Pirlo, Marchisio e Quagliarella e passando al 4-3-3. Poi fu il turno del cambio per la Lazio che cambiò Klose per fare spazio a Floccari. Il nuovo entrato ebbe subito una grossa occasione in contropiede ma la sciupò malamente. Ci provò poi ancora Giovinco, ma il suo tiro finì alto in curva. La Lazio continuò a tenere il risultato e tutto lasciava presagire un finale ormai scontato. Però fu nei sei minuti di recupero finali, concessi da Banti, che la partita si infiammò. Così la Juve trovò il pareggio al 92′ con Vidal che sfruttò un cross dalla fascia per insaccare alle spalle di Marchetti, complice una indecisione di Radu. Risultato sull’1-1. Sembra allora che si dovrà andare ai supplementari, ma accadde così il miracolo. Un minuto dopo, infatti, fu Floccari a regalare il nuovo vantaggio ai biancocelesti. Il numero #99 fu bravissimo a staccare in area dopo un angolo di Mauri. Delirio all’Olimpico! 2-1 e partita che sembrò ormai finita. floccari-coppaNel finale però ci fu ancora un brivido per la Lazio, con una doppia occasione per Giovinco, che calciò addosso a Marchetti e poi per Marchisio, che tirò a lato. Niente pareggio per la Juventus, finì 2-1 e la Lazio poté festeggiare l’approdo in finale. Una finale che era ancora tutta da decidere in quel momento (si sfidarono il giorno dopo Inter e Roma) e che poi riservò la sfida contro gli odiati rivali giallorossi, che la Lazio poi vinse meritatamente, come già detto. Questa però è un’altra storia e noi ve la racconteremo in un’altra occasione.

 

Questo il video della partita:

TABELLINI (fonte LazioWiki): 

29 gennaio 2013 – 3.507 – Coppa Italia 2012/13 – Semifinale, gara di ritorno – inizio ore 21.00

LAZIO: Marchetti, Biava, Dias, Ciani, Konko, A. Gonzalez (66′ Cana), Ledesma, Hernanes (63′ Lulic), Radu, Mauri, Klose (70′ Floccari). A disposizione: Bizzarri, Carrizo, Cavanda, Stankevicius, Zauri,Brocchi, Candreva, Kozak, Rozzi. Allenatore: Petkovic.

JUVENTUS: Storari, Barzagli, Bonucci, Peluso, Isla, Vidal, Marrone (70′ Marchisio), Giaccherini (76′ Quagliarella), Padoin (68′ Pirlo), Giovinco, Vucinic. A disposizione: Buffon, Rubinho, Lichtsteiner, Caceres, De Ceglie, Pogba, Matri. Allenatore: Conte.

Arbitro: Sig. Banti (Livorno) – Assistenti Sigg. Marzaloni e Cariolato – Quarto uomo Sig. Giannoccaro.

Marcatori: 53′ A. Gonzalez, 91′ Vidal, 93′ Floccari.

Note: serata fredda, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Giaccherini, Isla, Konko, Vidal, Giovinco, Bonucci. Angoli: 10-1 per la Juventus. Recuperi: 2′ p.t., 6′ s.t.

Spettatori: 55.000 circa.

Seguici sui nostri canali e clicca Like
0

Sei soddisfatto del nostro lavoro? Condividici sui social per informare i tuoi amici!