Lazio-Galatasaray: record di tagliandi venduti in EL, ma il dato è da brividi

Nonostante ci sia da giocare domani, come riferito dal capitano biancoceleste Lucas Biglia, “la partita più importante della stagione”, lo sciopero dei tifosi in protesta contro la società non sembra avere fine, anche se il dato sui biglietti venduti per la sfida contro i turchi del Galatasaray raggiungerà quasi certamente le 10000 presenze, affluenza più alta registrata nella competizione europea per la Lazio in questa stagione, calcolando che 9000 tagliandi sono stati già strappati e ci sarà tempo per acquistarli fino al fischio d’inzio del match, alle 19.00.

Leggi anche:   Stefano De Martino: " Siamo stanchi degli attacchi immotivati ma felici di festeggiare il 26 Maggio"

Nelle prime tre gare di Europa League la squadra di Pioli ha totalizzato una media di presenze degli spettatori pari a poco più di 7.500 per match disputato tra le mura amiche (in campionato il dato è pari a circa il doppio, ma rappresenta comunque un numero esiguo) e si è posizionata al 44° posto, lontanissima da squadre che godono la stessa popolarità a livello sia nazionale che internazionale e distante pure da club che dispongono di impianti capienti neanche la metà dell’Olimpico, dove il colpo d’occhio per le poche presenze risulta ancora più vistoso e l’atmosfera non lascia certo sereni i giocatori, a volte costretti a giocare in casa ma con un numero di spettatori simile a quello degli ospiti. Da ricordare comunque che da questa stagione i tifosi, quando possibile, sia in campionato che in Europa League, si sono fatti trovare in massa nelle trasferte e hanno aiutato la squadra a fare risultato lontano dall’Olimpico.

Leggi anche:   Spadafora vuole la diretta gol in chiaro, i club si oppongono!

Per quanto riguarda la sfida di domani i tifosi del Galatasaray hanno polverizzato in pochissimo tempo i 2000 tagliandi messi a disposizione per il settore ospiti, segno che ci sia una grande speranza nel passaggio del turno nonostante l’1-1 registrato giovedì scorso al Turk Telekom Arena di Istanbul, che mette i biancocelesti in una situazione sicuramente più agiata degli avversari, famosi per aver costruito molte delle loro vittorie, in ambito nazionale ma anche europeo in casa.

Leggi anche:   Thomas Strakosha scalpita, giorni di riposo per poi allenarsi in gruppo