Sulfaro sulla sfida contro il Galatasaray: “Lazio, punta sulla velocità!”

Dopo la vittoria contro l’Hellas Verona la Lazio si prepara alla sfida di giovedi valida per i sedicesimi di finale di Europa League, dove incontrerà il Galatasaray in terra turca.

A parlare della doppia sfida contro i turchi, a quattro gironi dall’incontro, è l’ex portiere della Lazio, dal 1969 al 1971, tale Michelangelo Sulfaro, che ai microfoni di Lazio Style Radio ha analizzato il momento dei biancocelesti, soprattutto dei giocatori più in forma: “Mauri è il giocatore della Lazio più intelligente tatticamente, dà varietà di gioco. In difesa stanno facendo bene tranne che per 10 minuti durante la partita con l’Hellas. La media gol subiti si è abbassata, Konko sta facendo partite strepitose, è l’uomo più in forma della Lazio. Danilo Cataldi sta venendo fuori, sta giocando bene, in campo si sente e si vede“.

Sulfaro, che è stato l’estremo difensore biancoceleste per tre anni, vede con ottimismo i prossimi impegni di campionato che i ragazzi di Pioli dovranno affrontare:“Speriamo che si prosegua con una serie di risultati utili, viste le difficoltà del Milan e dell’Inter, possiamo ben sperare. La difficoltà maggiore della Lazio è che quando gioca in casa le avversarie si chiudono, giocano di attesa ed i biancocelesti hanno difficoltà a trovare spazi. Contro il Verona, trovare il gol sul finire del primo tempo ha permesso poi di aprire dei varchi nei quali i giocatori di qualità si sono inseriti. Le prossime quattro partite di campionato potrebbero essere una buona rampa di lancio, sono match alla portata della Lazio.”

Continua ovviamente parlando del Galatasaray, che nonostante sia un avversario molto ostico, potrebbe essere alla portata della Lazio, soprattutto nel match di ritorno: “Con il Galatasaray, in terra turca, è una partita molto difficile, mi auguro che la Lazio riesca a tenere il risultato per poi giocarsi il passaggio del turno allo Stadio Olimpico.”

L’intervista non si può non chiudere con qualche consiglio per provare a passare la doppia sfida contro i turchi, che potrebbero risentire dell’imprevedibilità degli uomini offensivi a disposizione del mister: “Per mettere in difficoltà i turchi punterei su giocatori veloci, Felipe Anderson e Candreva, visto che Keita purtroppo è stato squalificato. Sulle corsie esterne, con la velocità, li puoi mettere in difficoltà. In attacco mi affiderei a Klose, è il più imprevedibile e ha più esperienza internazionale.”